L'Agosto Bojanese richiama nel centro visitatori da tutte le località del Molise. Mostre di vario genere, manifestazioni di piazza, spettacoli e gare sportive costituiscono gli argomenti più convincenti per dimostrare la qualità dell'insieme. Il tutto è chiuso con la festa del patrono San Bartolomeo, il 25 agosto.

A metà agosto si disputava a Bojano, su di un circuito cittadino "La Matesina", una gara podistica compresa nel calendario internazionale di atletica leggera.

Accenti sacrali e popolari distinguono la "festa della montagna" che si svolge a settembre ("S. Egidio").

Una tradizione ricca di fascino e suggestione è quella legata agli zampognari che, per tutto il periodo di Natale, si recano nelle case a cantare, un pò in dialetto ed un pò in lingua italiana, un misto di celebrazioni natalizie e di auguri.

La fondazione di Bojano è legata, secondo la leggenda, alle Primavere Sacre ("Ver Sacrum") dei Sanniti. Il popolo italico annoverava tra i suoi usi e costumi la tradizione di consacrare a Marte i bimbi nati nella Primavera sacra. Costoro una volta cresciuti erano guidati da un bue, animale sacro al popolo, alla ricerca di nuovi territori da popolare. Il bue si fermò proprio nella fertile pianura dove ora sorge Bojano che fu denominata in questo modo proprio in riferimento al bue... [continua]

Arrivati alla 17ima edizione, quella del 2017, anche un'altra rappresentazione della storia di Bojano: il "Rodolfo de Moulin"... [continua]

Giunto alla 12° edizione anche il "Bojano Mundial" che vede protagonisti "amici" di Bojano che organizzano quello che mano chiamare "IL TORNO DEI TORNEI"...

Ver Sacrum

Rodolfo de’ Moulin

Bojano Mundial

Vivi Bojano Eventi